Come calcolare la distanza tra due punti: formula e spiegazione

Determiniamo la distanza fra due punti nel piano cartesiano. Cominciamo con un esempio semplice e consideriamo il segmento $CD$ di estremi $C \equiv (4;5)$ e $D \equiv (9;5)$ disegnato in figura.

Dal momento che i punti $C$ e $D$ hanno la stessa ordinata, possiamo ottenere la distanza tra i due punti semplicemente contando i quadretti che li separano, in questo caso $5$. Lo stesso risultato lo posso ottenere senza bisogno della figura, ma semplicemente utilizzando le coordinate dei due punti. Essendo $ x_D > x_C$, basta sottrarre all’ascissa di $D$ quella di $C$: $x_D - x_C = 9 - 4 = 5.$

Questo procedimento rimane valido anche quando le coordinate dei punti non sono entrambe positive. Ce ne possiamo convincere osservando cosa succede col segmento $AB$ di estremi $A \equiv (-4;3)$ e $B \equiv (-1;3)$: $x_B-x_A= -1 - (-4)= -1 + 4 = 3$; o col segmento $EF$ con $E\equiv(-2;-2)$ e $F \equiv (4;-2)$: $x_F - x_E = 4 - (-2) = 4 + 2 = 6$. Tutti i segni vanno al posto giusto per far saltare fuori il risultato corretto. Se però prendiamo i punti nell'altro ordine, il risultato della differenza delle ascisse ha un segno negativo (per esempio $x_A - x_B= -4 - (-1) = -3$). Ma una distanza non può mai essere negativa! La questione si risolve ricorrendo al valore assoluto. Per due punti con la stessa ordinata quindi la distanza è definita dal valore assoluto della differenza tra le ascisse e si indica con $d(A,B)=|x_A-x_B|.$

In modo analogo se due punti hanno la stessa ascissa, cioè sono allineati verticalmente, la distanza sarà data dal valore assoluto della differenza tra le ordinate: $d(A,B)=|y_A-y_B|.$

Ma se i punti non sono allineati orizzontalmente o verticalmente? In questo caso dobbiamo ricorrere a un po’ di geometria. Consideriamo per esempio il segmento di estremi $A \equiv (-3;-1)$ e $B \equiv (5;4)$ della prossima figura.

Per prima cosa tracciamo le linee agli assi e condotte $A$ e da $B$ come in figura, ottenendo il triangolo rettangolo $ABC$. Di questo triangolo siamo in grado di calcolare i cateti  grazie alle formule viste sopra: $d(A,C)=|x_B-x_A|=|x_B-x_A|=|5-(-3)|=8$, $d(B,C)=|y_B-y_A|=|y_A-y_B|=|-1-4|=5$. Per calcolare la lunghezza del segmento $AB$, che è l’ipotenusa, possiamo allora applicare il teorema di Pitagora ottenendo: $d(A,B)=\sqrt{d(A,C)^2+d(B,C)^2}=\sqrt{(x_C-x_A)^2+(y_C-y_B)^2},$ per arrivare alla formula definitiva: $$d(A,B)=\sqrt{(x_B-x_A)^2+(y_B-y_A)^2}.$$ Nel nostro esempio il risultato è quindi $d(A,B)=\sqrt{89}.$

Nella formula sono spariti i valori assoluti perché non dobbiamo più preoccuparci dei segni: l’elevamento al quadrato rende i numeri positivi.

Domande
Hai dubbi? Fai una domanda!
Relatori

Marco Guglielmino

Relatore di Oilproject

Cerca tra migliaia di lezioni, corsi ed esercizi, quello che fa per te!
categorie
corsi
video
testi
esercizi
domande
definizioni