La Seconda Guerra Mondiale: le cause, le battaglie, la conclusione

La Seconda Guerra Mondiale (1939-1945) è un evento che segna in maniera indelebile il Novecento: la guerra di espansione e di conquista di Adolf Hitler e del suo alleato Mussolini pone inizialmente gran parte dell’Europa sotto le insegne del nazifascismo, contro cui reagiscono le forze alleate, cui s’aggiungono gli Stati uniti dopo l’aggressione giapponese a Pearl Harbor del dicembre 1941. Mentre sullo sfondo si sviluppa la tragedia della Shoàh e dei campi di concentramento, tra 1942 e 1943 le sorti del conflitto mutano a favore degli Alleati, che vincono alcune battaglie decisive (da Stalingrado alle Midway, da Guadalcanal ad El Alamein). Nel giugno del 1944 lo sbarco in Normandia nel D-day è l’inizio della fine per la dittatura nazista, mentre in Italia, dopo il crollo del regime nel luglio del 1943, i partigiani conducono la loro guerra di liberazione contro fascisti ed occupanti tedeschi. Sul fronte del Pacifico, le ostilità tra USA e Giappone si concludono in maniera altrettanto drammatica: gli americani sganciano su Hiroshima e Nagasaki le prime bombe atomiche della storia.

 

Il corso - coordinato da Oilproject e da Ottavio D’Addea - ricostruisce le motivazioni alla base del conflitto e ripercorre i momenti fondamentali della guerra. Alle videopresentazioni si aggiungono poi una serie di esercizi per verificare la propria preparazione.

Domande
Cerca tra migliaia di lezioni, corsi ed esercizi, quello che fa per te!
categorie
corsi
video
testi
esercizi
domande
definizioni